Benvenuto alla Commissione Svizzera per la Lealtà

 

La Commissione svizzera per la lealtà è stata fondata nel 1966 da KS Kommunikation Schweiz / CS Comunicazione Svizzera. In veste di istituzione neutrale e indipendente del settore della comunicazione, ha come obiettivo l’autocontrollo della pubblicità. Ogni persona è autorizzata a inoltrare alla Commissione per la lealtà un reclamo in merito a una comunicazione commerciale che reputa sleale. Tale commissione è composta da tre camere in cui sono rappresentati in egual misura consumatrici e consumatori, operatori dei media e pubblicitari. La Commissione svizzera per la lealtà non emette sentenze applicabili giuridicamente. Emana delle raccomandazioni di cui gli operatori pubblicitari devono tener conto per evitare rischi giuridici o procedimenti penali promossi da autorità pubbliche.

In veste di membro della EASA (European Advertising Standards Alliance), la Commissione svizzera per la lealtà è presente anche nell’organizzazione mantello internazionale delle organizzazioni di autocontrollo della pubblicità.

Numerose richieste dei media sulla pubblicità mediante influencer

CSL: rapporto annuale 2018.

Pubblicità leale ai tempi delle fake news

CSL: rapporto annuale 2017.

Grande interesse per la CSL nell’anno del suo 50° anniversario

CSL: rapporto annuale 2016.